Fëdor Dostoevskij: chi era, la vita e le opere


Fëdor Dostoevskij
Fëdor Dostoevskij

Fedor Mikhailovich Dostoevsky (11 novembre 1821 – 9 febbraio 1881), a volte traslitterato Dostoevskij , era unRomanziere russo , scrittore di racconti, saggista, giornalista e filosofo. Le opere letterarie di Dostoevskij esplorano la psicologia umana nelle turbolente atmosfera politica, sociale e spirituale della Russia del XIX secolo e si impegnano in una varietà di temi filosofici e religiosi . Le sue opere più acclamate includono Crime and Punishment (1866), The Idiot(1869), Demons (1872) e The Brothers Karamazov (1880). L’opera di Dostoevskij consiste in 11 romanzi, tre novelle, 17 racconti e numerose altre opere. Molti critici letterari lo considerano uno dei più grandi psicologi diletteratura mondiale . [3] Il suo romanzo del 1864 Notes from Underground è considerato una delle prime opere della letteratura esistenzialista .

Nato a Mosca nel 1821, Dostoevskij è stato introdotto alla letteratura in tenera età attraverso fiabe e leggende e attraverso libri di autori russi e stranieri. Sua madre morì nel 1837 quando aveva 15 anni e, nello stesso periodo, lasciò la scuola per entrare nell’Istituto di ingegneria militare Nikolayev . Dopo la laurea, ha lavorato come ingegnere e ha goduto brevemente di uno stile di vita sontuoso, traducendo libri per guadagnare denaro extra. A metà degli anni ’40 scrisse il suo primo romanzo, Poor Folk , che gli fece guadagnare l’accesso ai circoli letterari di San Pietroburgo . Arrestato nel 1849 per appartenenza a un gruppo letterario che discuteva di libri proibiti critici della Russia zarista, è stato condannato a morte ma la sentenza è stata commutata all’ultimo momento. Ha trascorso quattro anni in un campo di prigionia siberiano , seguito da sei anni di servizio militare obbligatorio in esilio. Negli anni seguenti, Dostoevskij lavorò come giornalista, pubblicando e pubblicando diverse riviste proprie e in seguito A Writer’s Diary , una raccolta di suoi scritti. Ha iniziato a viaggiare per l’Europa occidentale e ha sviluppato una dipendenza dal gioco d’azzardo , che ha portato a difficoltà finanziarie. Per un certo periodo, ha dovuto chiedere soldi, ma alla fine è diventato uno degli scrittori russi più letti e apprezzati.

Dostoevskij fu influenzato da un’ampia varietà di filosofi e autori tra cui Puskin , Gogol , Agostino , Shakespeare , Dickens , Balzac , Lermontov , Hugo , Poe , Platone , Cervantes , Herzen , Kant , Belinsky , Hegel , Schiller , Solovyov , Bakunin , Sand , Hoffmann e Mickiewicz. I suoi scritti furono ampiamente letti sia all’interno che al di fuori della sua natia Russia e influenzarono un altrettanto grande numero di scrittori successivi, inclusi russi come Aleksandr Solzhenitsyn e Anton Cechov , nonché filosofi come Friedrich Nietzsche e Jean-Paul Sartre . I suoi libri sono stati tradotti in più di 170 lingue.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: