Febbre da fieno: cosa è, segni e sintomi


Febbre da fieno
Febbre da fieno

La rinite allergica , nota anche come raffreddore da fieno o febbre da fieno, è un tipo di infiammazione del naso che si verifica quando il sistema immunitario reagisce in modo eccessivo agli allergeni presenti nell’aria. Segni e sintomi includono naso naso che cola, starnuti , rosso, prurito e lacrimazione e gonfiore intorno agli occhi. Il liquido dal naso è solitamente chiaro. L’ insorgenza dei sintomi avviene spesso in pochi minuti dopo l’esposizione e possono influire sul sonno, sulla capacità di lavorare e sulla capacità di concentrazione a scuola. Quelli i cui sintomi sono dovuti al polline tipicamente sviluppa sintomi durante periodi specifici dell’anno. Molte persone con rinite allergica hanno anche asma , congiuntivite allergica o dermatite atopica .

La rinite allergica è tipicamente scatenata da allergeni ambientali come polline, peli di animali domestici, polvere o muffe. Le genetica ereditaria e le esposizioni ambientali contribuiscono allo sviluppo di allergie. Crescere in una fattoria e avere più fratelli diminuisce il rischio. Il meccanismo sottostante coinvolge anticorpi IgE che si attaccano all’allergene e causano il rilascio di sostanze chimiche infiammatorie come l’ istamina dai mastociti . La diagnosi si basa generalmente su una storia medica in combinazione con un test della puntura della pelle o esami del sangue per gli anticorpi IgE specifici per gli allergeni. Questi test, tuttavia, sono a volte falsamente positivi. I sintomi di allergie assomigliano a quelli del comune raffreddore ; tuttavia, spesso durano per più di due settimane e in genere non includono la febbre .

L’esposizione agli animali nella prima infanzia potrebbe ridurre il rischio di sviluppare allergie a loro in seguito. Un certo numero di farmaci può migliorare i sintomi inclusi steroidi nasali , antistaminici come difenidramina , sodio cromoglicato e antagonisti del recettore dei leucotrieni come montelukast . I farmaci, tuttavia, non sono sufficienti o sono associati ad effetti collaterali in molte persone. Esporre le persone a quantità sempre maggiori di allergeni, note come immunoterapia allergenica, è spesso efficace. L’allergene può essere somministrato sotto forma di iniezioni sotto la pelle o sotto forma di compressa sotto la lingua.Il trattamento dura in genere da tre a cinque anni dopo di che i benefici possono essere prolungati.

La rinite allergica è il tipo di allergia che colpisce il maggior numero di persone. Nei paesi occidentali, tra il 10-30% delle persone sono colpite in un dato anno. È più comune tra i venti ei quaranta. La prima descrizione accurata è del medico del X secolo Rhazes . Pollen fu identificato come causa nel 1859 da Charles Blackley . Nel 1906, il meccanismo fu determinato da Clemens von Pirquet . Il collegamento con il fienoè venuto a causa di una prima (e scorretta) teoria che i sintomi fossero causati dall’odore di nuovo fieno.

Contenuto della pagina

Segni e sintomi



Illustrazione raffigurante l’infiammazione associata alla rinite allergica

I sintomi caratteristici della rinite allergica sono: rinorrea (secrezione nasale in eccesso), prurito , attacchi di starnuti e congestione e ostruzione nasale. I reperti fisici caratteristici includono gonfiore ed eritema congiuntivale , gonfiore palpebrale, stasi venosa palpebra inferiore (anelli sotto gli occhi noti come “shiners allergici”), gonfiori nasali gonfi e versamento dell’orecchio medio.

Possono esserci anche segni comportamentali; al fine di alleviare l’irritazione o il flusso di muco, le persone possono strofinare o strofinare il naso con il palmo della mano in un movimento verso l’alto: un’azione nota come “saluto nasale” o ” saluto allergico “. Ciò può comportare una piega che attraversa il naso (o sopra ogni narice se un solo lato del naso viene asciugato alla volta), comunemente indicato come ” piega nasale trasversale “, e può portare a deformità fisiche permanenti se ripetuto abbastanza .

Le persone potrebbero anche scoprire che si verifica una reattività crociata . Ad esempio, una persona allergica al polline di betulla può anche scoprire di avere una reazione allergica alla pelle di mele o patate. Un chiaro segno di ciò è il verificarsi di un prurito alla gola dopo aver mangiato una mela o starnutire quando si sbucciano patate o mele. Ciò si verifica a causa delle somiglianze nelle proteine ​​del polline e del cibo. Esistono molte sostanze che reagiscono in modo incrociato. La febbre da fieno non è una vera febbre, il che significa che non provoca una temperatura corporea nella febbre superiore a 37,5-38,3 ° C (99,5-100,9 ° F).

Causa


La rinite allergica scatenata dai pollini di specifiche piante stagionali è comunemente nota come “febbre da fieno”, perché è più diffusa durante la stagione della fienagione . Tuttavia, è possibile avere la rinite allergica durante tutto l’anno. Il polline che causa la febbre da fieno varia tra gli individui e da una regione all’altra; in generale, i pollini minuscoli e appena visibili delle piante impollinate dal vento sono la causa predominante. I pollini di piante impollinate da insetti sono troppo grandi per rimanere in volo e non rappresentano un rischio. Esempi di piante comunemente responsabili della febbre da fieno comprendono:

  • Alberi: come pino ( Pinus ), betulla ( Betula ), ontano ( Alnus ), cedro ( Cedrus ), nocciolo ( Corylus ), carpino ( Carpinus ), ippocastano ( Aesculus ), salice ( Salix ), pioppo ( Populus ), aereo ( Platanus ), tiglio / tiglio ( Tilia ) e oliva ( Olea ). Nelle latitudini settentrionali, la betulla è considerata il polline degli alberi allergenico più comune, con circa il 15-20% delle persone con febbre da fieno sensibile ai grani di polline di betulla. Un antigene principale in questi è una proteina chiamata Bet VI. Il polline d’oliva è predominante nelle regioni mediterranee. La febbre da fieno in Giappone è causata principalmente dal polline degli alberi di sugi ( Cryptomeria japonica ) e hinoki ( Chamaecyparis obtusa ).
    • Gli alberi “allergici” includono: cenere (solo femmine) , acero rosso , pioppo giallo , corniolo , magnolia , ciliegio a doppio fiore , abete , abete rosso e prugna in fiore .
  • Erbe (famiglia Poaceae ): in particolare loglio ( Lolium sp.) E timothy ( Phleum pratense ). Si stima che il 90% delle persone con febbre da fieno sia allergico al polline di graminacee.
  • Weeds: Ambrosia ( Ambrosia ), piantaggine ( Plantago ), ortica / Parietaria ( Urticaceae ), artemisia ( Artemisia Vulgaris ), Fat Hen ( Chenopodium ), e acetosa / dock ( Rumex )

La rinite allergica può anche essere causata da allergia al balsamo del Perù , che si trova in varie fragranze e altri prodotti.

Diagnosi



Patch test

I test allergologici possono rivelare gli allergeni specifici a cui un individuo è sensibile. Il test cutaneo è il metodo più comune di test allergologici. Questo può includere un patch test per determinare se una particolare sostanza sta causando la rinite, o un test intradermico, antigraffio o altro. Meno comunemente, il sospetto allergene viene sciolto e lasciato cadere sulla palpebra inferiore come mezzo per testare le allergie. Questo test dovrebbe essere fatto solo da un medico, dal momento che può essere dannoso se fatto in modo improprio. In alcuni individui non in grado di sottoporsi a test cutanei (come determinato dal medico), il test del sangue RAST può essere utile nel determinare la sensibilità specifica agli allergeni. L’ eosinofilia periferica può essere vista nella conta differenziale dei leucociti.

I test allergologici possono mostrare allergie che in realtà non causano sintomi o mancano le allergie che causano sintomi. Il test di allergia intradermica è più sensibile del test della puntura della pelle, ma è più spesso positivo nelle persone che non hanno sintomi per quell’allergene.

Anche se una persona ha una puntura cutanea negativa , intradermica e esami del sangue per allergie, può ancora avere una rinite allergica, da un’allergia locale al naso. Questo è chiamato rinite allergica locale . I test specialistici sono necessari per diagnosticare la rinite allergica locale.

Classificazione

La rinite allergica può essere stagionale o perenne. La rinite allergica stagionale si verifica in particolare durante le stagioni polliniche. Di solito non si sviluppa fino a dopo i 6 anni di età. La rinite allergica perenne si verifica durante tutto l’anno. Questo tipo di rinite allergica è comunemente visto nei bambini più piccoli.

La rinite allergica può anche essere classificata come persistente lieve intermittente, moderata-severa intermittente, persistente lieve e moderata-severa. Intermittente è quando i sintomi si verificano <4 giorni alla settimana o <4 settimane consecutive. Persistente è quando i sintomi si verificano> 4 giorni / settimana e> 4 settimane consecutive. I sintomi sono considerati lievi con il sonno normale, nessuna menomazione delle attività quotidiane, nessuna menomazione del lavoro o della scuola, e se i sintomi non sono fastidiosi. I sintomi gravi provocano disturbi del sonno, compromissione delle attività quotidiane e compromissione della scuola o del lavoro.

Rinite allergica locale

La rinite allergica locale è una reazione allergica al naso a un allergene, senza allergie sistemiche. Quindi la puntura della pelle e gli esami del sangue per l’allergia sono negativi, ma nel naso sono presenti anticorpi IgE che reagiscono a un allergene specifico . Anche il test cutaneo intradermico può essere negativo.

I sintomi della rinite allergica locale sono gli stessi dei sintomi della rinite allergica, compresi i sintomi negli occhi. Proprio come con la rinite allergica, le persone possono avere rinite allergica locale stagionale o perenne. I sintomi della rinite allergica locale possono essere lievi, moderati o gravi. La rinite allergica locale è associata a congiuntivite e asma .

In uno studio, circa il 25% delle persone con rinite aveva rinite allergica locale. In diversi studi, oltre il 40% delle persone a cui è stata diagnosticata la rinite non allergica hanno effettivamente avuto una rinite allergica locale. Gli spray nasali steroidei e gli antistaminici orali si sono rivelati efficaci per la rinite allergica locale.

Prevenzione


Un modo per prevenire la rinite allergica è indossare un respiratore o una maschera vicino a potenziali allergeni.

Crescere in una fattoria e avere molti fratelli e sorelle più anziani diminuisce il rischio.

Trattamento


L’obiettivo del trattamento della rinite è prevenire o ridurre i sintomi causati dall’infiammazione dei tessuti colpiti. Le misure che sono efficaci comprendono evitare l’allergene. corticosteroidi intranasali sono il trattamento medico preferito per i sintomi persistenti, con altre opzioni se questo non è efficace.Le terapie di seconda linea includono antistaminici , decongestionanti , cromolyn , antagonisti dei recettori dei leucotrieni e irrigazione nasale . Gli antistaminici per bocca sono adatti per l’uso occasionale con sintomi intermittenti lievi. [13] Acarocoperture antiaderenti, filtri dell’aria e trattenimento di determinati alimenti durante l’infanzia non hanno prove a sostegno della loro efficacia.

Antistaminici

I farmaci antistaminici possono essere assunti per via orale e nasale per controllare sintomi come starnuti, rinorrea, prurito e congiuntivite.

È meglio assumere farmaci antistaminici per via orale prima dell’esposizione, in particolare per la rinite allergica stagionale. Nel caso degli antistaminici nasali come lo spray nasale antistaminico all’azelastina , il sollievo dai sintomi si manifesta entro 15 minuti consentendo un approccio al dosaggio più immediato. Non vi sono prove sufficienti dell’efficacia dell’antistaminico come terapia aggiuntiva con steroidi per via nasale nella gestione della rinite allergica intermittente o persistente nei bambini, pertanto è necessario considerare i suoi effetti avversi e i costi aggiuntivi.

Gli antistaminici oftalmici (come l’ azelastina in forma di collirio e ketotifene ) sono usati per la congiuntivite, mentre le forme intranasali sono usate principalmente per starnuti, rinorrea e prurito nasale.

I farmaci antistaminici possono avere effetti collaterali indesiderati, il più notevole è la sonnolenza nel caso di compresse di antistaminici orali. I farmaci antistaminici di prima generazione come la difenidramina causano sonnolenza, mentre gli antistaminici di seconda e terza generazione come cetirizina e loratadina sono meno probabili.

La pseudoefedrina è anche indicata per la rinite vasomotoria. Viene utilizzato solo quando è presente una congestione nasale e può essere utilizzato con antistaminici. Negli Stati Uniti, i decongestionanti orali contenenti pseudoefedrina devono essere acquistati dietro il bancone della farmacia, nel tentativo di impedire la produzione di metanfetamina.

Steroidi

I corticosteroidi intranasali sono usati per controllare i sintomi associati a starnuti, rinorrea, prurito e congestione nasale. Gli spray nasali steroidei sono efficaci e sicuri e possono essere efficaci senza antistaminici orali. Richiedono diversi giorni per agire e quindi devono essere presi continuamente per diverse settimane, in quanto il loro effetto terapeutico si accumula nel tempo.

Nel 2013, uno studio ha confrontato l’efficacia dello spray nasale di mometasone furoato con le compresse orali betametasone per il trattamento di persone con rinite allergica stagionale e ha scoperto che i due hanno effetti virtualmente equivalenti sui sintomi nasali nelle persone.

Gli steroidi sistemici come le compresse di prednisone e l’ iniezione intramuscolare di triamcinolone acetonide o glucocorticoide (come il betametasone ) sono efficaci nel ridurre l’infiammazione nasale, ma il loro uso è limitato dalla loro breve durata di effetto e dagli effetti collaterali della terapia steroidea prolungata.

Altro

Altre misure che possono essere utilizzate in seconda linea includono: decongestionanti , cromolyn , antagonisti dei recettori dei leucotrieni e terapie non farmacologiche come l’irrigazione nasale .

I decongestionanti topici possono anche essere utili nel ridurre i sintomi come la congestione nasale, ma non dovrebbero essere usati per lunghi periodi, poiché fermarli dopo un uso prolungato può portare a una congestione nasale di rimbalzo chiamata rinite medicamentosa .

Per i sintomi notturni, intranasale corticosteroidi possono essere combinati con notte ossimetazolina , un adrenergici alfa-agonista , o uno spray nasale antistaminico senza il rischio di rinite medicamentosa.

L’irrigazione nasale salina (una pratica in cui l’acqua salata viene versata nelle narici), può avere benefici sia negli adulti che nei bambini nell’alleviare i sintomi della rinite allergica ed è improbabile che sia associata ad effetti avversi.

Immunoterapia allergena

Il trattamento con immunoterapia allergena (AIT, anche noto come desensibilizzazione) comporta la somministrazione di dosi di allergeni per abituare l’organismo a sostanze generalmente innocue (polline, acari della polvere domestica), inducendo così una tolleranza specifica a lungo termine. [35] L’ immunoterapia allergica può essere somministrata per via orale (compresse sublinguali o gocce sublinguali) o iniezioni sottocutanee (sotto cute).

Medicina alternativa

L’efficacia terapeutica di trattamenti alternativi come l’ agopuntura e l’ omeopatia non è supportata dalle prove disponibili. Alcune prove mostrano che l’agopuntura è efficace per la rinite, mentre altre prove no. Tuttavia, la qualità complessiva delle prove è scarsa.

Epidemiologia


La rinite allergica è il tipo di allergia che colpisce il maggior numero di persone. Nei paesi occidentali, tra il 10 e il 30% delle persone sono colpite in un dato anno. È più comune tra i venti ei quaranta.

Storia


La prima descrizione accurata è del medico del X secolo Rhazes . Pollen fu identificato come causa nel 1859 da Charles Blackley . Nel 1906 il meccanismo fu determinato da Clemens von Pirquet . Il legame con il fieno è stato causato da una precoce (e scorretta) teoria secondo la quale i sintomi erano causati dall’odore di nuovo fieno.


I contenuti in questa pagina hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: