F. Scott Fitzgerald: chi era, la vita e le opere


F. Scott Fitzgerald
F. Scott Fitzgerald

Francis Scott Key Fitzgerald (24 settembre 1896 – 21 dicembre 1940) è stato uno scrittore di narrativa americana, le cui opere hanno contribuito a illustrare la sfarzosità e l’eccesso dell’età del jazz . Mentre ha raggiunto successo popolare, fama e fortuna nella sua vita, non ha ricevuto molti consensi della critica fino a dopo la sua morte. Forse il membro più importante della ” Generazione perduta ” degli anni ’20, Fitzgerald è ora considerato uno dei più grandi scrittori americani del 20 ° secolo. Ha finito quattro romanzi: This Side of Paradise , The Beautiful and Damned , The Great Gatsby e Tenera è la notte . Un quinto romanzo incompiuto,The Last Tycoon , è stato pubblicato postumo. Quattro raccolte dei suoi racconti furono pubblicate, così come 164 racconti brevi su riviste durante la sua vita.

Primi anni


Nato nel 1896 a Saint Paul, nel Minnesota , da una famiglia medio-alta, Fitzgerald prese il nome dal suo famoso cugino di secondo grado, tre volte rimosso da parte di padre, Francis Scott Key , ma era sempre noto come Scott Fitzgerald . Prese il nome anche dalla sorella defunta, Louise Scott Fitzgerald, una delle due sorelle che morì poco prima della sua nascita. “Beh, tre mesi prima che io nascessi,” scrisse da adulta, “mia madre ha perso gli altri due figli … Credo di aver iniziato a fare lo scrittore”. 

Suo padre, Edward Fitzgerald, era di origini irlandesi e inglesi e si era trasferito a St. Paul, nel Maryland, dopo la guerra civile americana , ed era descritto come “un uomo tranquillo e gentiluomo dalle belle maniere meridionali”. Sua madre era Mary “Molly” McQuillan Fitzgerald, la figlia di un immigrato irlandese che aveva fatto fortuna nel commercio all’ingrosso di generi alimentari. Il cugino di Edward Fitzgerald, una volta rimosso, Mary Surratt fu impiccato nel 1865 per aver cospirato per assassinare Abraham Lincoln .

Scott Fitzgerald trascorse il primo decennio della sua infanzia principalmente a Buffalo, New York , occasionalmente nel West Virginia (1898-1901 e 1903-1908) dove suo padre lavorava per Procter & Gamble , con un breve intermezzo a Syracuse, New York (tra gennaio 1901 e settembre 1903). Edward Fitzgerald aveva precedentemente lavorato come venditore di mobili in vimini; è entrato in Procter & Gamble quando l’azienda ha fallito. I suoi genitori, entrambi cattolici , mandarono Fitzgerald in due scuole cattoliche nel West Side di Buffalo, il primo convento di Holy Angels (1903-1904, ora dismesso) e poi l’ Accademia di Nardin(1905-1908). I suoi anni formativi a Buffalo lo rivelarono un ragazzo di intelligenza insolita con un vivo interesse per la letteratura. La sua adorabile madre fece in modo che suo figlio avesse tutti i vantaggi di un’educazione della classe medio-alta. La sua eredità e le donazioni di una zia permisero alla famiglia di vivere uno stile di vita confortevole. In uno stile di genitorialità alquanto non convenzionale, Fitzgerald ha frequentato i Santi Angeli con la strana disposizione che ha fatto solo per mezza giornata e gli è stato permesso di scegliere quale metà. 

Nel 1908, suo padre fu licenziato da Procter & Gamble, e la famiglia ritornò nel Minnesota, dove Fitzgerald frequentò la St. Paul Academy a St. Paul dal 1908 al 1911. Quando aveva 13 anni, vide il suo primo pezzo di scrittura appare in stampa: un romanzo poliziesco pubblicato sul giornale scolastico. Nel 1911, quando Fitzgerald aveva 15 anni, i suoi genitori lo mandarono alla Newman School, una prestigiosa scuola di preparazione cattolica a Hackensack, nel New Jersey . Fitzgerald ha giocato nella squadra di football Newman del 1912. A Newman, incontrò padre Sigourney Fay, che notò il suo incipiente talento con la parola scritta e lo incoraggiò a perseguire le sue ambizioni letterarie.

Dopo essersi laureato alla Newman School nel 1913, Fitzgerald decise di rimanere nel New Jersey per continuare il suo sviluppo artistico all’Università di Princeton . Ha provato per la squadra di football del college, ma è stato tagliato il primo giorno di prove. Si dedicò con fermezza a Princeton per affinare la sua arte come scrittore, e divenne amico dei futuri critici e scrittori Edmund Wilson e John Peale Bishop . Scrisse per il Princeton Triangle Club , il Nassau Lit , e la Princeton Tiger . Inoltre è stato coinvolto nella società americana Whig-Cliosophic , che gestiva ilNassau Lit . Il suo assorbimento nel Triangolo – una sorta di società di commedie musicali – portò alla sua sottomissione di un romanzo ai figli di Charles Scribner in cui l’editore lodava la scrittura, ma alla fine rifiutò il libro. Quattro dei club alimentari dell’università gli mandarono delle offerte a metà anno e scelse l’ University Cottage Club (dove la scrivania e il materiale per scrivere di Fitzgerald sono ancora esposti nella sua biblioteca), noto come “il club dei Big Four” che era più impegnato a l’ideale del gentiluomo alla moda “. 

Le attività di scrittura di Fitzgerald a Princeton andarono a discapito dei suoi corsi, tuttavia, facendolo ricoverare in libertà vigilata, e nel 1917 abbandonò l’università per arruolarsi nell’esercito . Durante l’inverno del 1917, Fitzgerald era di stanza a Fort Leavenworth ed era uno studente del futuro presidente degli Stati Uniti e generale dell’Esercito Dwight Eisenhower, di cui era profondamente disgustato. Preoccupato che potesse morire in guerra con i suoi sogni letterari insoddisfatti, Fitzgerald scrisse frettolosamente The Romantic Egotistnelle settimane precedenti al rapporto di lavoro, e sebbene Scribner lo respingesse, il revisore notò l’originalità del suo romanzo e incoraggiò Fitzgerald a presentare altri lavori in futuro.  E ‘stato mentre frequentava Princeton che Fitzgerald ha incontrato Chicago socialite e debuttante Ginevra King durante una visita a casa a St. Paul.  King e Fitzgerald hanno avuto una relazione romantica dal 1915 al 1917. Immediatamente infatuata di lei, secondo Mizner, Fitzgerald “rimase devoto a Ginevra finché lei glielo permettesse”, e le scrisse “ogni giorno il lettere incoerenti ed espressive scritte da tutti i giovani amanti “. Diventò la sua ispirazione per il personaggio di Isabelle Borgé , il primo amore di Amory Blaine in This Side of Paradise , per Daisyin The Great Gatsby e molti altri personaggi nei suoi romanzi e racconti. Dopo che la loro relazione finì nel 1917, Fitzgerald aveva chiesto a Ginevra di distruggere le lettere che le aveva scritto. Non ha mai distrutto le lettere che il re gli aveva mandato. Dopo che era passato nel 1940, sua figlia “Scottie” rimandò le lettere a King dove le tenne fino alla morte. Non ha mai condiviso le lettere con nessuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: