Discectomia: rimozione chirurgica di materiale…

Discectomia
Discectomia

Una discectomia (chiamata anche discectomia aperta, se effettuata attraverso un’apertura della pelle di 1/2 pollice o più grande) è la rimozione chirurgica di materiale anormale del disco che preme su una radice nervosa o sul midollo spinale . La procedura prevede la rimozione di una porzione di un disco intervertebrale, che provoca dolore, debolezza o intorpidimento accentuando il midollo spinale o i nervi irradiati. La tradizionale discectomia aperta, o tecnica di Love, è stata pubblicata da Ross e Love nel 1971. I progressi hanno prodotto miglioramenti nella visualizzazione delle procedure tradizionali di discectomia (es. Microdiscectomia, una discectomia aperta usando un microscopio esterno tipicamente attraverso un’apertura della pelle di 1 pollice o più), o discectomia endoscopica (lo scope passa internamente e tipicamente fatto attraverso un’apertura della pelle di 2 mm o più grande, fino a 12 mm). In concomitanza con la tradizionale discectomia o microdiscectomia, una laminotomiaè spesso coinvolto per consentire l’accesso al disco intervertebrale. Laminotomia significa che una significativa quantità di osso tipicamente normale (la lamina) viene rimossa dalla vertebra, consentendo al chirurgo di vedere e accedere meglio all’area dell’ernia del disco .


I contenuti in questa pagina hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: