Dermatite atopica: infiammazione della pelle…

Atopy2010.JPG
Dermatite atopica della piega interna del gomito.

La dermatite atopica ( AD ), nota anche come eczema atopico , è un tipo di infiammazione della pelle ( dermatite ). Ne risulta una pelle pruriginosa , rossa, gonfia e screpolata. Il liquido limpido può provenire dalle aree interessate, che spesso si addensano nel tempo. Mentre la condizione può verificarsi a qualsiasi età, in genere inizia nell’infanzia con un cambiamento di gravità nel corso degli anni. Nei bambini al di sotto di un anno, gran parte del corpo può essere colpita. Man mano che i bambini invecchiano, la parte posteriore delle ginocchia e la parte anteriore dei gomiti sono le aree più colpite. Negli adulti le mani e i piedi sono le aree più colpite. Il graffio peggiora i sintomi e le persone colpite hanno un aumentato rischio di infezionidella pelle. Molte persone con dermatite atopica sviluppano raffreddore da fieno o asma. 

La causa è sconosciuta, ma si ritiene che coinvolga la genetica , la disfunzione del sistema immunitario , le esposizioni ambientali e le difficoltà con la permeabilità della pelle. Se un gemello identico è interessato, c’è una probabilità dell’85% che l’altro abbia la condizione. Coloro che vivono nelle città e nei climi secchi sono più comunemente colpiti. L’esposizione a determinati prodotti chimici o il frequente lavaggio delle mani peggiorano i sintomi. Mentre lo stress emotivo può peggiorare i sintomi non è una causa. Il disturbo non è contagioso. La diagnosi è in genere basata su segni e sintomi. Altre malattie che devono essere escluse prima di fare una diagnosi includono dermatite da contatto , psoriasi e dermatite seborroica. 

Il trattamento prevede di evitare le cose che peggiorano la condizione, fare il bagno ogni giorno con l’applicazione di una crema idratante , applicare creme steroidee quando si verificano razzi e farmaci per aiutare con prurito. Le cose che comunemente peggiorano sono l’ abbigliamento in lana , i saponi, i profumi, il cloro , la polvere e il fumo di sigaretta. La fototerapia può essere utile in alcune persone.  pillole o le creme steroidee basate sugli inibitori della calcineurina possono occasionalmente essere usate se altre misure non sono efficaci. Gli antibiotici (per bocca o per via topica) possono essere necessari se si sviluppa un’infezione batterica. I cambiamenti dietetici sono necessari solo se si sospettano allergie alimentari.

La dermatite atopica colpisce circa il 20% delle persone a un certo punto della loro vita. È più comune nei bambini più piccoli. Maschi e femmine sono ugualmente colpiti. Molte persone superano la condizione. La dermatite atopica è talvolta chiamata eczema , un termine che si riferisce anche a un più ampio gruppo di condizioni della pelle. Altri nomi includono “eczema infantile”, “eczema alla flessione”, “prurigo Besnier”, “eczema allergico” e “neurodermatite”. 

Contenuto della pagina

Segni e sintomi

Il pattern dell’eczema atopico varia con l’età

Le persone con AD hanno spesso una pelle secca e squamosa che si estende su tutto il corpo, eccetto forse l’area del pannolino, e intensamente pruriginose lesioni rosse, macchiate, sollevate da formare nelle pieghe delle braccia o delle gambe, del viso e del collo.

AD colpisce comunemente le palpebre in cui si possono vedere segni come la piega infraorbitale Dennie-Morgan , la fessura infra-auricolare e la pigmentazione periorbitale. L’iperpigmentazione post-infiammatoria sul collo conferisce al classico aspetto del “collo sporco”. Lichenificazione , escoriazione ed erosione o formazione di croste sul tronco possono indicare un’infezione secondaria. Anche la distribuzione della flessione con bordi mal definiti con o senza iperlinearamente sul polso, le nocche delle dita, la caviglia, i piedi e la mano sono comunemente visti.

Cause 


La causa dell’AD non è nota, sebbene vi siano prove di fattori genetici, ambientali e immunologici. [14]

Genetica 

Molte persone con AD hanno una storia familiare di atopia . L’atopia è una reazione allergica ad esordio immediato (reazione di ipersensibilità di tipo 1) che si manifesta come asma, allergie alimentari, AD o febbre da fieno.

Circa il 30% delle persone con dermatite atopica presenta mutazioni nel gene per la produzione di filaggrina ( FLG ), che aumenta il rischio di insorgenza precoce della dermatite atopica e lo sviluppo di asma.

Ipotesi sull’igiene 

Secondo l’ ipotesi igienica , quando i bambini vengono esposti esposti ad allergeni nell’ambiente in giovane età, è più probabile che il loro sistema immunitario li tolleri, mentre i bambini allevati in un moderno ambiente “sanitario” hanno meno probabilità di essere esposti a quegli allergeni in giovane età e, quando sono finalmente esposti, sviluppano allergie. C’è qualche supporto per questa ipotesi rispetto a AD. Quelli esposti ai cani durante la crescita hanno un rischio inferiore di dermatite atopica. Vi è anche il supporto di studi epidemiologici per un ruolo protettivo per elminti contro l’AD. Allo stesso modo, i bambini con scarsa igiene sono a minor rischio di sviluppare l’AD, così come i bambini che bevono latte non pastorizzato. 

Allergeni 

In una piccola percentuale di casi, la dermatite atopica è causata dalla sensibilizzazione agli alimenti. Inoltre, l’esposizione agli allergeni, sia dal cibo che dall’ambiente, può esacerbare la dermatite atopica esistente. Si ritiene che l’esposizione agli acari della polvere contribuisca al rischio di sviluppare l’AD. Una dieta ricca di frutta sembra avere un effetto protettivo contro l’AD, mentre il contrario sembra vero per i fast food. La dermatite atopica a volte appare associata alla celiachia e alla sensibilità al glutine non celiaca , e il miglioramento con una dieta priva di glutine indica che il glutine è un agente eziologico in questi casi.

Ruolo di Staphylococcus aureus

La colonizzazione della pelle da parte del batterio S. aureus è estremamente prevalente in quelli con dermatite atopica. Gli studi hanno rilevato che le anormalità nella barriera cutanea delle persone con AD vengono sfruttate da S. aureus per innescare l’espressione di citochine, aggravando così la condizione.

Hard water 

La dermatite atopica nei bambini può essere legata al livello di carbonato di calcio o ” durezza ” dell’acqua domestica, se usata per bere. Finora queste scoperte sono state supportate da bambini provenienti da Regno Unito, Spagna e Giappone.

Fisiopatologia


La fisiopatologia può comportare una miscela di reazioni di ipersensibilità di tipo I e IV tipo.

Diagnosi


La dermatite atopica viene tipicamente diagnosticata clinicamente , il che significa che viene diagnosticata solo in base a segni e sintomi, senza test speciali. Diverse forme diverse di criteri sviluppati per la ricerca sono stati anche convalidati per aiutare nella diagnosi. Di questi, i criteri diagnostici del Regno Unito, basati sul lavoro di Hanifin e Rajka, sono stati i più ampiamente convalidati.

Criteri diagnostici del Regno Unito 
Le persone devono avere prurito , o segni di sfregamento o graffi, tre o più dei seguenti:
Le pieghe della pelle sono coinvolte: dermatite flessiva di fronte di caviglie , fosse antecubitali , fossi popliteali , pelle intorno agli occhi o collo, (o guance per i bambini sotto i 10 anni)
Storia di asma o rinite allergica (o storia familiare di queste condizioni se il paziente è un bambino ≤4 anni)
I sintomi sono iniziati prima dei 2 anni (possono essere applicati solo a pazienti di età ≥4 anni)
Storia della pelle secca (nell’ultimo anno)
La dermatite è visibile sulle superfici di flessione (pazienti ≥ 4) o sulle superfici delle guance, della fronte e dell’estensore (pazienti <4 anni)

Trattamenti


Non esiste una cura nota per l’AD, sebbene i trattamenti possano ridurre la gravità e la frequenza delle riacutizzazioni. 

Stile di vita

L’applicazione di idratanti può impedire alla pelle di asciugarsi e ridurre la necessità di altri farmaci. Le persone colpite spesso riferiscono che il miglioramento dell’idratazione cutanea è parallelo al miglioramento dei sintomi dell’AD.

I professionisti della salute spesso raccomandano alle persone con AD di fare il bagno regolarmente in bagni tiepidi, specialmente in acqua salata, per inumidire la pelle. Evitare gli indumenti di lana è generalmente un bene per quelli con AD. Allo stesso modo la seta, l’abbigliamento rivestito d’argento può aiutare. I bagni diluiti di candeggina sono stati anche riportati efficaci nella gestione dell’AD. 

Dieta

Il ruolo della vitamina D sulla dermatite atopica non è chiaro, ma ci sono alcune prove che l’integrazione di vitamina D può migliorare i suoi sintomi.

Gli studi hanno studiato il ruolo della supplementazione di acidi grassi polinsaturi a catena lunga (LCPUFA) e lo stato di LCPUFA nella prevenzione e nel trattamento delle malattie atopiche, ma i risultati sono controversi. Non è chiaro se l’apporto nutrizionale di acidi grassi n-3 abbia un chiaro ruolo preventivo o terapeutico, o se il consumo di acidi grassi n-6 promuova le malattie atopiche.

Diversi probiotici sembrano avere un effetto positivo con una riduzione di circa il 20% del tasso di dermatite atopica. La prova migliore è per più ceppi di batteri.

Nelle persone celiache o con glutine non celiaco , una dieta priva di glutine migliora i loro sintomi e previene il verificarsi di nuovi focolai.

Farmaco

I corticosteroidi topici, come l’ idrocortisone , si sono dimostrati efficaci nella gestione dell’AD. Se i corticosteroidi e gli idratanti topici falliscono, può essere provato un trattamento a breve termine con inibitori topici della calcineurina come tacrolimus o pimecrolimus , sebbene il loro uso sia controverso poiché alcuni studi indicano che aumentano il rischio di sviluppare il cancro della pelle o il linfoma. Una meta-analisi del 2007 ha mostrato che il pimecrolimus topico non è efficace quanto i corticosteroidi e il tacrolimus . Tuttavia una meta-analisi del 2015 ha indicato che i topici tacrolimus e picrolemus sono più efficaci dei corticosteroidi topici a bassa dose e non hanno trovato evidenza di un aumento del rischio di malignità o atrofia cutanea. Altre alternative includono immunosoppressori sistemici come la ciclosporina , il metotrexato , l’ interferone gamma-1b , il micofenolato mofetile e l’ azatioprina . Gli antidepressivi e il naltrexone possono essere usati per controllare il prurito (prurito). Nel 2016, il crisaborolo è stato approvato come trattamento topico per l’eczema da lieve a moderato. Nel 2017, l’agente biologico dupilumab è stato approvato per il trattamento dell’eczema da moderato a severo. 

Esistono prove che l’immunoterapia allergica sia efficace nella dermatite atopica, ma la qualità delle prove è bassa. Questo trattamento consiste in una serie di iniezioni o gocce sotto la lingua di una soluzione contenente l’allergene. 

Gli antibiotici, per via orale o applicati localmente, sono comunemente usati per indirizzare la crescita eccessiva di Staphylococcus aureus nella pelle di persone con dermatite atopica. Tuttavia, una meta-analisi del 2008 non ha trovato prove evidenti di benefici.

Luce

Una forma più nuova di trattamento comporta l’esposizione a luce ultravioletta (UV) a banda larga o stretta . È stato scoperto che l’esposizione alle radiazioni UV ha un effetto immunomodulatore localizzato sui tessuti interessati e può essere utilizzato per ridurre la gravità e la frequenza delle riacutizzazioni. In particolare, l’uso di UVA1 è più efficace nel trattamento di razzi acuti, mentre l’UVB a banda stretta è più efficace negli scenari di gestione a lungo termine. Tuttavia, la radiazione UV è stata anche implicata in vari tipi di cancro della pelle, e quindi il trattamento UV non è privo di rischi.

Medicina alternativa

Mentre ci sono diversi farmaci a base di erbe cinesi destinati al trattamento dell’eczema atopico, non ci sono prove conclusive che questi trattamenti, assunti per via orale o applicati localmente, riducano la gravità dell’eczema nei bambini o negli adulti.

Epidemiologia


Dall’inizio del XX secolo, molti disturbi infiammatori della mucosa sono diventati più comuni; l’eczema atopico (AE) è un classico esempio di tale malattia. Ora colpisce il 15-30% dei bambini e il 2-10% degli adulti nei paesi sviluppati e negli Stati Uniti è quasi triplicato negli ultimi trenta a quaranta anni. Oltre 15 milioni di adulti e bambini americani hanno dermatite atopica.

Ricerca


L’evidenza suggerisce che IL-4 è centrale nella patogenesi dell’AD. Pertanto, esiste una base logica per il targeting di IL-4 con inibitori anti-IL-4. Le persone con dermatite atopica hanno maggiori probabilità di avere Staphylococcus aureus che vivono su di loro. Il ruolo che questo gioca nella patogenesi non è ancora stato determinato.


I contenuti in questa pagina hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: